Feste ed Eventi

Le tradizioni popolari, i concerti, fare festa insomma...

Eventi selvatici

Eventi e Feste delle antiche tradizioni popolari come la Festa di San Giovanni, il capodanno celtico Shamain, i solstizi e gli equinozi, la celebrazione dell'ultimo dell'anno, e inoltre concerti di musica "selvatica", le feste nel castagneto,le favole di notte nel bosco... Ci piace far festa assieme a voi!!

Prossime feste ed eventi

La notte di Beltane

giovedì 30 aprile 2020

Musica e danze per celebrare il tempo in cui in natura l'energia della Vita è al massimo della sua manifestazione, in un tripudio di fiori e di profumi.

Cantar di maggio tra boschi e ruscelli

venerdì 01 maggio 2020

"E benevenga maggio e maggio l'è venuto!! " musica celtica e racconti , festa e danze nell'aia per celebrare come un tempo la fertilità della Terra

Festa di San Giovanni

sabato 20 giugno 2020

Celebriamo la notte più corta dell’anno, quando le erbe sprigionano una speciale energia: raccolta delle erbe di San Giovanni, acqua profumata, spettacoli, concerti...

Le erbe di San Giovanni

domenica 21 giugno 2020

Accogliamo la speciale energia del Solstizio nelle acque, nella terra e nelle piante. Raccolta delle erbe di San Giovanni e preparazione del Nocino e delll'Olio di Iperico.

Un fantastico Ferragosto selvatico

sabato 15 agosto 2020

Un ferragosto lontano dal caos e dalla confusione, immersi nel rigoglioso verde dei nostri boschi e ruscelli...e la sera grande Festa!!!

Castagnata nel bosco degli Gnomi

domenica 18 ottobre 2020

Si terrà domenica 18 e 25 ottobre. Una giornata immersi nel bosco. Vi condurremo nel bosco a suon di musica e storie, e una volta arrivati sarà possibile raccogliere le castagne e i marroni, ma soprattutto partecipare agli spettacoli selvatici in programma.E tra musica, giochi, favole, passeggiate e danze faremo le caldarroste accompagnate da buon vnio, tisane, e dolci a base di castagne.

Castagnata nel bosco degli Gnomi

domenica 25 ottobre 2020

Si terrà domenica 25 ottobre. Una giornata immersi nel bosco.
Vi condurremo nel bosco a suon di musica e storie, e una volta arrivati sarà possibile raccogliere le castagne e i marroni, ma soprattutto partecipare agli spettacoli selvatici in programma.
E tra musica, giochi, favole, passeggiate e danze faremo le caldarroste accompagnate da buon vino, tisane, e dolci a base di castagne.

Ultimo dell'anno e primo gennaio immersi nella quiete dei monti

giovedì 31 dicembre 2020

Celebriamo la fine dell'anno e iniziamo assieme l'anno nuovo nella quiete dei nostri monti

L'Edera terrestre

giovedì 02 aprile 2020

Usata per infusi e tisane, le giovani foglie sono ottime messe nell'insalata per aromatizzarla. Santa Ildegarda, la badessa benedettina vissuta nel XII secolo, la consigliava contro numerose malattie polmonari. Uno dei suoi usi più antichi in Gran Bretagna era di usarne la polvere per aromatizzare, conservare e chiarificare la birra, prima dell’uso del luppolo. In passato era annunciata con un tipico grido di richiamo dai venditori ambulanti delle strade di Londra.

Attualmente la pianta è dimenticata e, nonostante le sue ricche proprietà medicinali, è poco impiegata in fitoterapia, tuttavia ha interessanti proprietà

La melissa

mercoledì 01 aprile 2020

Tutte le volte che annuso la melissa o che mi capita di farla annusare a chi mi è vicino, la reazione è sempre la stessa: un grande inspiro col sorriso sulle labbra e gli occhi quasi socchiusi, seguito da un profondo espiro accompagnato da un’inevitabile “aaaaah!” che indica “ora sì”, “ora sto meglio”, “che meraviglia!”, e in quell’espiro si lasciano andare le tensioni, le preoccupazioni, i pesanti fardelli che spesso ci affliggono, le ansie…ed ecco che in questa semplice atto si cambia energia, si cambia stato d’animo

La borsa di pastore

martedì 31 marzo 2020

Il nome “Capsella”, che viene dal latino capsa, "cassetta” , e “bursa pastoris” si riferisce alla somiglianza delle silique con la bisaccia dei pastori contenente il sale pastorizio da dare alle bestie. (entrambi i nomi sono stati dati nel 1792 dal botanico tedesco Friedrich Kasimir Medicus).

Il rosolaccio

lunedì 30 marzo 2020

Ormai capita sempre meno di vedere i biondi campi di grano cosparsi dalle macchie rosse dei papaveri, che tradizionalmente condividono l’habitat come specie commensiali, assieme al fiordaliso (anch’esso divenuto ormai sempre più raro). A causa dei pesticidi di cui sempre più spesso sono irrorati i campi di cereali, ci perdiamo un vero tripudio di colori, come sapientemente riportato in tante opere di Monet.

La Senape selvatica

domenica 29 marzo 2020

La senape selvatica è in grado di resuscitare anche dopo tanti anni, perché i suoi semi mantengono la capacità germinativa fino a 50 anni e inoltre ogni pianta produce fino a 2000 semi! Un ‘infestante antichissima che sembra aver origine nel bacino del Mediterraneo, e fin dall’antichità presente come avventizia dei campi di grano, come ricorda il suo nome, di origine greca che significa “dei campi arati”.

L'umile pratolina

sabato 28 marzo 2020

Chi non hai mai sfogliato petalo dopo petalo i fiori della pratolina alzi la mano?? Credo che sia una delle esperienze più comuni che fin da piccini ci hanno messo in relazione con il mondo delle piante selvatiche. Un vero e proprio oracolo da consultare nei momenti di inquietudine amorosa, quando non sappiamo se dichiarare o no il nostro amore all’amato! E nel caso poi la risposta sia negativa ecco che subito un altro oracolo si offre a noi per una verifica!

Gli Strigoli

venerdì 27 marzo 2020

Il nome Silene ricorda Sileno, compagno di Bacco, dal ventre rigonfio proprio come il calice degli Strigoli.

Aspraggine, Lattuga amara o Erba lattaiola

giovedì 26 marzo 2020

Ho imparato a impiegare questa pianta grazie a una anziana signora delle parti di Monzuno, che raccoglieva principalmente questo radicchio. Nella, così si chiamava questa signora, era depositaria della sapienza antica, tramandata un tempo di generazione in generazione, da donna a donna, per via orale…

Lo Striccapugni

mercoledì 25 marzo 2020

Viene spesso confusa con il tarassaco a cui assomiglia anche per proprietà e sapore. In Emilia è tra i radicchi più ricercati ed è chiamato Striccapugni, ad indicare la caratteristica della rosetta basale di foglie, che una volta tagliata alla base di “stricca a pugno”, cioè si curva al contrario, cioè verso la radice, chiudendosi appunto come un pugno.

Grespino o Cicerbita selvatica

martedì 24 marzo 2020

L’uso di quest’erba in cucina è molto diffuso, come testimoniato dai tanti nomi con cui viene volgarmente nominata (Cardillo, Cicerbita, Grespino, Grespigno, Frasbda…). Ricercata principalmente nel periodo invernale e di inizio primavera, quando spesso ha le foglie che virano verso il violetto, la si raccoglie tagliando col coltello alla base della rosetta, per permettere così che ricacci e per poterla raccogliere più volte. La radice è fittonante e profonda; citata da Plinio il vecchio come pianta tonica, l’ingrediente speciale che ha dato a Teseo la forza per affrontare e uccidere il Minotauro

L'olmo

lunedì 23 marzo 2020

A noi le samare interessano proprio ora, perché sono davvero buone da mangiare: così, appena raccolte, senza neanche bisogno di lavarle, tanto sono in alto, attaccate ai rami, dove non c’è rischio che si sporchino di terra o polvere. Se ne raccolgono facilmente grandi manciate, e non solo forniscono una valida alternativa selvatica alla merenda, ma sono molto apprezzate in cucina. Dal sapore che ricorda vagamente la noce, sono buone in insalate, da sole o con oltre erbe di campo…oppure possono essere cotte in frittate, erbazzoni, misticanze. Un tempo erano un frutto molto apprezzato oltre per il sapore anche per la capacità di saziare come il pane, tanto che venivano chiamate Pan del maggiolino, Mangiapane e Risparmiapane.

Il Tarassaco

domenica 22 marzo 2020

Questo è il periodo in cui si raccolgono nei campi le rosette basali del tarassaco, ancora tenere e ricche di boccioli; si tagliano alla base con il coltello, e in questo modo si favorisce la crescita sempre di nuove tenere foglie. Quando la raccolgo cerco di prendere anche un po' di radice, perché così arricchisco il contenuto dei principi con l’inulina, uno zucchero semplice che aiuta a riequilibrare il microbiota e che abbassa la glicemia. E forse non è un caso che il tarassaco si offra a noi proprio in questo periodo di inizio primavera, quando l’organismo esce dalla stasi invernale perché aiuta l’energia a circolare con vigore, stimola il ricambio cellulare, favorisce l’eliminazione delle tossine disintossicando, rende la pelle luminosa e ne combatte le impurità,e raffredda le infiammazioni grazie alla sua qualità fredda

Il salice

sabato 21 marzo 2020

L’uso della corteccia di salice è antichissimo. Già Ippocrate nel 400 A.C. consigliava di masticarla per ridurre febbre e infiammazioni. Dioscoride nel primo secolo D.C. , e in seguito Dalechamp, Matthioli, Paracelso e altri suggeriscono il suo uso come emostatico, antipiretico, antielmintico, antinfiammatorio, per abbassare la febbre, come analgesico e antireumatico.

Il pioppo

sabato 21 marzo 2020

Un altro albero presente al fiume, ma anche lungo canali e aree umide. In pianura è spesso visibile come unico albero svettante, tra campi coltivati e strade, la sua varietà: il Pioppo cipressino, che si riconosce per l’assomiglianza appunto a un cipresso, grazie ai suoi rami appressati e al suo slancio verso l’alto.

La viola odorata

sabato 21 marzo 2020

Possiamo usare le violette in tanti modi: metterle in insalata e mangiarne foglie e fiori, candire i fiori, fare un elisir alcolico alla violetta solo con i fiori, farne uno sciroppo, un oleolito profumato, essiccare foglie e fiori e usarle in tisane.

La primula

sabato 21 marzo 2020

I boschi in questi giorni sono coperti da veri e propri cuscini di primule, macchie gialle che colorano il sottobosco di latifoglie ancora cupo, come se a un pittore fossero scappate pennellate gialle su uno sfondo marrone. Fioriscono, come ricorda il nome, all’inizio della primavera.

Fai un regalo selvaticamente utile e divertente

mercoledì 01 gennaio 2020

Regala esperienza e conoscenza, donando un buono per partecipare a uno dei nostri tanti eventi e corsi.

Se passeggiando nel bosco in autunno...

domenica 10 novembre 2019

Tra magici incontri e musica percorreremo i boschi immersi nei colori d'autunno. Al termine vino e caldarroste per tutti!! EVENTO CANCELLATO

Come affrontare le difficoltà dei nostri tempi dal punto di vista del Buddhismo

da sabato 12 ottobre 2019 a domenica 13 ottobre 2019

I Monaci tibetani al Giardino. Incontro conferenza: come affrontare le difficoltà dei nostri tempi dal punto di vista del Buddhismo Ore 20 cena tibetana/ indiana preparata dai monaci.

SLEEPING CONCERT

giovedì 15 agosto 2019

Una notte in giardino sdraiati nel prato tondo sotto la grande Quercia protettrice in un bagno di musica e stelle, fino all'alba.

Lezione di danza indiana kalbelia "fusion"

domenica 07 luglio 2019

Danzare kalbelia significa tornare all’essenza delle danze folk gitane conosciute in Europa, compiendo un viaggio millenario a ritroso verso l’India, considerata da molti come patria di origine dei gypsies.

I CODICI DELLA MUSICA: SUONI e MANTRA A 432 HZ

sabato 06 luglio 2019

Un evento aperto a tutti con Ella e Shantam I DEVA SOUND per scoprire e sperimentare gli effetti benefici dei suoni e della musica a 432Hz, Risvegliando il potere della Voce e la connessione dei Suoni di Luce.

Il canto delle piante

domenica 30 giugno 2019

Sai che le piante parlano? anzi , cantano!! vieni ad ascoltarle al Giardino assieme agli amici della Scuola AIMEF di Medicina Forestale

Shanti Didg, raduno dei suonatori e dei curiosi del didgeridoo

sabato 29 giugno 2019


Shanti Didg è la prima edizione di un raduno dedicato ai suonatori, ai curiosi e alle persone interessate allo strumento iconico degli aborigeni australiani.In serata ci saranno ottimi generi di conforto a km zero preparati con amore dal Pimpi staff™ in cucina. Dopo cena ci sarà un' esibizione dei vari artisti presenti alla serata.
Dopo lo spettacolo la serata si concluderà con una jam session sotto le stelle, attorno al fuoco!


Danze nell'aia

domenica 31 marzo 2019

La domenica pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30 stage di Danze popolari. Balleremo assieme musica celtica, irlandese e tradizionale delle nostre zone. Riscopriemo la gioia e il divertimento di abbandonarsi alla musica tradizionale, per lasciarci alle spalle ansie e preoccupazioni e ritrovare la voglia di mettersi in gioco, scoprendo nuovi amici e respirando aria pura.

Passeggiata del primo dell'anno

martedì 01 gennaio 2019

Cosa c'è di più bello per salutare le prime ore di vita dell'anno appena nato se non una bella passeggiata lmmersi nel silenziosa bellezza della montagna?

L'essenza dell'albero e la mia essenza

sabato 17 novembre 2018

Bagno di bosco al Parco Talon di Casalecchio di Reno (Bo), quando gli alberi mostrano la loro vera essenza.Solo durante l'inverno possiamo vedere la bellezza di un fusto arboreo, i disegni incisi in un vecchio tronco, la sinuosità elegante dei rami, la danza dei rami che formano le chiome richiamandoci la precisa e bella geometria dei frattali..e così, nell'osservare in connessione la bellezza un tempo celata e ora rivelata, ci si accorge che lo stesso processo è in atto anche in noi, se stiamo vivendo in sintonia con la danza delle stagioni.

Bagno di bosco nel fiabesco castagneto secolare del Poranceto

domenica 04 novembre 2018

Ogni volta che sono al Poranceto passo da uno stato euforico alla vista di alberi così enormi e ospitali, allo stato di silenzio e comunicazione profonda con i guardiani della foresta. E scopro che ogni albero ha la propria energia ed essenza. Le ore passano velocemente al Poranceto, in visita e ascolto e scambio di ogni albero per ritrovare me stessa,la mia essenza e la mia pace interiore.

Celebrazione di Samhain

sabato 03 novembre 2018

Nella tradizione celtica nel periodo ctra fine ottobre i e primi di novembre le notti sono al di fuori del tempo, quando il velo tra il Regno dei vivi e il Regno dei morti è così sottile da mettere in comunicazione i due reami; quando ldopo aver finalmente terminato tutti i raccolti e preparati per affrontare il freddo e buio inverno, si celebra la fine di un ciclo e l'inizio di un altro con fuochi e danze.

Ritiro del Buddha della Medicina con il Ven. Ghesce Wangchuk

giovedì 01 novembre 2018

Meditare sul Buddha della Medicina (o Sangye Menla in tibetano) è non solo un metodo molto potente per curare e aumentare le capacità curative proprie e altrui, ma anche per superare le malattie interiori dell’affezione, dell’astio, e dell’ignoranza.

Medicina Forestale

sabato 06 ottobre 2018

Passeggiata consapevole nel bellissimo bosco del Parco Talon per connettersi con lla curativa energia vitale della natura.

Il cerchio della Luna piena

mercoledì 27 giugno 2018

Da sempre la Luna Piena di Giugno rappresenta il momento di culmine della forze della Natura che in questo periodo si manifestano nel loro aspetto più luminoso e abbondante.

A piedi nudi in giardino

martedì 26 giugno 2018

Nel periodo del tripudio di fiori, profumi e magici effluvi delle piante, abbiamo il piacere di invitarvi a passare un piacevole pomeriggio in giardino. Passeggeremo a piedi nudi ( chi lo vorrà) tra le aiuole dei nostri fiori medicinali, ne scoprirempo l'essenza, il carattere, i miti e le leggende, le proprietà e gli usi tradizionali...e faremo assieme un bouquet di fiori e erbe aromatiche personalizzato, formato dai fiori scelti in base ai loro simboli e ai nostri intenti; porteremo così a casa i profumi e le magie delle erbe del Giardino.

In serata apericena a base di frizzantino al sambuco, salvia fritta, pianelle aromatiche di ceci, erbazzoni, e dolci vegani alla composta di petali di rose e piccoli frutti.

Passeggiata di riconoscimento erbe con spuntino selvatico

martedì 19 giugno 2018

Passeggiata serale al Parco Talon per rilassarsi, imparare a riconoscere le erbe e i fiori di giugno, scoprirne gli usi, le tradizioni e le proprietà. Al termine piccolo rinfresco selvatico! con Michele Vignodelli e Laura dell'Aquila

Attivazione del terzo occhio

domenica 17 giugno 2018

Un'occasione per aprire le porte della mente ed entrare in comunione profonda con noi stessi e Madre Natura.
Con Marisa Giorgini , Andrea Cesare Parigi e Laura dell'Aquila.

Parliamo di cani

mercoledì 25 aprile 2018

E’ amore quello che ci viene offerto ogni giorno dai cani. Con Giovanni Marmiroli apriamo le porte a una nuova concezione del rapporto uomo cane, dettato dal cuore e non solo dalla teoria, per giugere a un legame di reciproca gioia e amore tra il cane e la sua famiglia umana.

Colori, odori e sapori dell'autunno per celebrare Samhain

mercoledì 01 novembre 2017

Si dice che in autunno gli alberi si coprano con tutti i colori più belli per salutarci prima di andare a dormire. La nostra passeggiata vuole immergersi in questi colori per riempirci delle loro vibrazioni armoniose e benefiche. Cammineremo lungo uno dei tanti bellissimi sentieri di Luminasio , lungo un antica strada medievale, attraversando bosghi e ruscelli. Lungo il percorso scopriremo tante piante utili di interesse erboristico, e avremo momenti speciali di connessione profonda con gli alberi e il bosco per un ascolto intimo che porta pace e guarigione.

Quel mazzolin di lavanda

domenica 16 luglio 2017

Vieni ad immergerti con a noi nel nostro campo di lavanda, accompagnati da meravigliose farfalle.

Passeggiate notturne nel parco - 2° appuntamento

mercoledì 21 giugno 2017

Passeggiata notturna solstiziale con riflessioni e letture sul solstizio d’estate accompagnati dalle delicate note della chitarra di Piero Negroni.

Favole nel bosco di notte - 2° appuntamento

martedì 20 giugno 2017

Gli angoli più magici del Parco diventano i luoghi di favole sulla magia degli alberi e delle creature fatate dei boschi. Le favole saranno raccontate da Laura dell’Aquila alle note della chitarra di Piero Negroni. Le fiabe sono adatte a bimbi dai 4 ai 9 anni.

Pacificare la mente per affrontare al meglio le difficoltà della vita quotidiana

domenica 18 giugno 2017

Il Giardino di Pimpinella e L'Istituto Samantabhadra organizzano:" Pacificare la mente per affrontare al meglio le difficoltà della vita quotidiana". Anche quest'anno abbiamo la gioia di ospitare il Lama Tibetano Ghesce Thubten Darghye. Egli verrà ad insegnarci alcuni metodi semplici ma efficaci di meditazione.

Favole nel bosco di notte

martedì 13 giugno 2017

Gli angoli più magici del Parco diventano i luoghi di favole sulla magia degli alberi e delle creature fatate dei boschi. Le favole saranno raccontate da Laura dell’Aquila alle note della chitarra di Piero Negroni.

Passeggiate notturne nel parco

venerdì 09 giugno 2017

Passeggiata notturna con la luna piena in silenzio, al suono dei canti notturno degli uccelli del parco, con soste di contemplazione della Luna. Saremo accompagnati da Piero Negroni che suonerà brani dedicati alla Luna.

Le fermentazioni naturali per la nostra salute

lunedì 30 novembre -1

Immagini

  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire
  • Clicca per Ingrandire